Basilica Santi Cesidio e Rufino

La Basilica, realizzata verso la metà del Quattrocento, è considerata uno dei maggiori capolavori dell’architettura abruzzese, che...

La Basilica, realizzata verso la metà del Quattrocento, è considerata uno dei maggiori capolavori dell’architettura abruzzese, che unisce elementi della tradizione romanica e rinascimentale.

Dedicata ai martiri Cesidio e Rufino, il cui culto è ancora molto presente nella zona, è un edificio di impianto duecentesco, riedificato su uno più antico.

La facciata a capanna risulta attualmente coperta dalla costruzione postuma dell’Oratorio della Concezione e dalla torre campanaria, posta in corrispondenza della navata di destra. 

La Porta delle Donne (XIII secolo), costituiva l’ingresso principale in epoca medievale. Oggi l’accesso avviene attraverso la Porta degli Uomini, sul fianco destro della chiesa, a metà della facciata laterale. 

L’interno è diviso in quattro navate con copertura a capriate per la principale e volte a vela per le laterali. Nella zona absidale è posto un pregevole coro ligneo, illuminato da una bifora trilobata di stile tardogotico.

Tra gli arredi sono da segnalare l’ambone duecentesco e un sarcofago del X-XI secolo, successivamente adattato a mensa eucaristica

Powered by
GO Infoteam