Santa Maria delle Grazie a Rosciolo

Documentata dall’XI secolo, il complesso di Santa Maria delle Grazie è la chiesa madre del borgo di Rosciolo. Totalmente ricostruita...

Documentata dall’XI secolo, il complesso di Santa Maria delle Grazie è la chiesa madre del borgo di Rosciolo.

Totalmente ricostruita quando il territorio venne donato dal Conti Berardo all’ordine dei Benedettini, dell’antica struttura conserva solo il portale duecentesco, riccamente intarsiato, posto a fianco dell’ingresso principale.

La facciata con coronamento orizzontale è occupata in parte dalla torre campanaria, massiccia e quadrata, posta in corrispondenza della navata di sinistra. La porzione restante è spartita in orizzontale da una cornice, al di sopra della quale si apre l’ampio rosone in stile gotico.

Il livello inferiore è occupato da due portali. Il principale, opera dei maestri aquilani Giovanni e Martino, presenta una forte strombatura a sesto acuto.

Nel 1997 in seguito alla ripulitura della facciata sotto l’orologio del campanile è emersa un'incisione che riporta il motto: quanti ticchi do io qui dentro a sorte, tanti passi dai tu verso la morte.

L’interno è diviso in tre navate da arcate a sesto acuto: la principale coperta da un soffitto ligneo a capriate, mentre le secondarie con volte a crociera ogivali.

Powered by
GO Infoteam