Santuario Madonna dell'Oriente

Collocato a circa 3 km da Tagliacozzo, il santuario risale al XIII-XIV secolo e custodisce una sacra immagine della stessa epoca,...

Collocato a circa 3 km da Tagliacozzo, il santuario risale al XIII-XIV secolo e custodisce una sacra immagine della stessa epoca, scampata alla furia iconoclasta di Leone III Isaurico e giunta, secondo la tradizione, miracolosamente intatta in Italia.

Nel 1500, epoca in cui il Santuario era già meta di pellegrinaggi, la popolazione donò alla Vergine un altare lapideo, i cui frammenti sono conservati nell’annesso museo. Attorno al XIX sec. nacque il convento dei frati minori francescani quasi totalmente distrutto dal terremoto del 1915. 

In seguito ai lavori di ricostruzione, la chiesa fu radicalmente trasformata e altri restauri le diedero, nei decenni successivi, l’attuale fisionomia. 

La sacra icona, posta sull’altare della principale della chiesa, è una Madonna con Bambino, pregevole esempio dell’iconografia bizantina della Vergine Imperatrice.

 

In alcuni locali del convento è allestito un museo che ospita una straordinaria raccolta di ex-voto, reperti archeologici orientali (palestinesi, siriani, egiziani), libri sacri in numerose lingue e una notevole raccolta numismatica e filatelica.

Powered by
GO Infoteam